Incredibile a X Factor, frase shock: «Tu che sei stupenda. Anzi, tu sei Superga, perché sei uno schianto».

Incredibile a X Factor, frase shock: «Tu che sei stupenda. Anzi, tu sei Superga, perché sei uno schianto».

«Tu che sei stupenda. Anzi, tu sei Superga, perché sei uno schianto». Sarà anche passata inosservata ai quattro giudici, ma non certo agli occhi vigili dei social media, la metafora shock usata da Enrico Polloni in occasione della prima puntata di X Factor. Nel brano in cui descrive la fine della relazione con la sua ex ragazza, il giovane cantante originario del Lago di Garda ha creato un gioco di parole con la tragedia di Superga, l’incidente aereo del 4 maggio 1949 in cui perse la vita tutta la squadra del Grande Torino: 31 morti, nessun sopravvissuto. La strofa shock non è andata in onda nella trasmissione di Sky, ma una volta finita su YouTube ha fatto esplodere la polemica. «Ma ti rendi conto di cosa hai scritto?», gli chiedono in tanti sui social. Mentre un altro aggiunge: «Leva sta roba su Superga, fa schifo». Un consiglio a cui Enrico Polloni risponde ironicamente: «Vado subito!», scrive il giovane cantante, aggiungendo l’emoticon del saluto militare. Il brano in questione si intitola 70 cammelli e, spiega Polloni sul palco di X Factor, prende spunto da un sito internet che tramuta il valore di una persona in cammelli. Per descrivere la fine della storia che lo legava alla sua ex fidanzata, il giovane cantante ha deciso di “dare un prezzo” anche a lei. La sua performance però non ha convinto i giudici e Polloni è stato eliminato. Nelle pagelle di oggi, Style Magazine valuta la sua esibizione con un 4 e parla di «un discorso folle con picchi di inconsapevole misoginia».

5,0 / 5
Grazie per aver votato!