Il caso Meité: il Benfica lo aspetta, lui sogna la Premier.

E’ tutto fatto fra granata e portoghesi, ma il centrocampista si è preso del tempo per valutare la destinazione.

Una trattativa, anche quella più avviata e in via di definizione, non può dirsi conclusa fino al rituale della firma sul contratto, che rende ufficiale il trasferimento. Nel caso di Soualiho Meité, centrocampista francese del Torino, la svolta definitiva non è ancora arrivata e, nonostante il contratto quinquennale con il Benfica sia già pronto da ieri, il giocatore non ha ancora detto sì. Il Torino da parte sua non aspetta altro che l’ex Monaco si decida a partire per il Portogallo, dal momento che beneficerebbe di un’entrata cospicua – sette milioni di euro, da investire in profili graditi al tecnico Juric. Il francese però tergiversa, tentenna di fronte all’offerta del Benfica e spera in altre proposte, preferibilmente dall’Inghilterra.

Soualiho Meité, centrocampista del Torino

Il caso Meité: il Benfica lo aspetta, lui sogna la Premier.

Meité insomma sta tenendo in scacco sia il club lusitano che quello granata, entrambi intenzionati a chiudere in fretta la trattativa. I piemontesi devono rafforzare la rosa in ruoli chiave come la trequarti e la difesa e, a un mese dall’inizio dei giochi, hanno salutato due senatori come Nkoulou e Sirigu, acquistando due riserve. L’agente di Meité, Kamel Zaouay, ieri ha dichiarato al media portoghese Record che “presto sapremo se il giocatore deciderà di passare al Benfica“, anche se sia lui che Soualiho preferirebbero un’avventura in Premier League, il massimo campionato inglese. Tutti gli attori in campo aspettano la decisione del calciatore, che da giorni sta riflettendo sul da farsi.

F.C.

Soualiho Meite, con la maglia granata