Crea sito

Verso il derby, sulle fasce serve il turbo: Murru può essere l’anti-Cuadrado, Singo sfida Chiesa.

Il tecnico granata potrebbe preferire l’ex Cagliari ad Ansaldi per contenere lo juventino. Sulla destra Singo si può riprendere il posto ai danni di Vojvoda.

Si avvicina il giorno del derby della Mole. Sabato al Grande Torino si sfideranno due formazioni evidentemente molto distanti per tasso tecnico ma che condividono un momento complicato, per motivi diversi. Il Torino è reduce da tre sconfitte nelle ultime quattro partite, con ben nove reti subite, mentre i cugini bianconeri sono caduti in casa sotto i colpi del Benevento di Pippo Inzaghi. Un risultato clamoroso e che complica ulteriormente la rincorsa salvezza dei granata, distanti ora sei punti dalle Streghe. Mister Nicola sta preparando la formazione anti-Juventus e potrebbe stravolgere nuovamente gli interpreti sulle due fasce.

Cristian Ansaldi, a cinque presenze dal rinnovo automatico con il Toro, potrebbe soffrire e non poco gli affondi di Juan Cuadrado sulla fascia sinistra, motivo per cui Nicola dovrebbe preferirgli Murru, meno tecnico ma dotato di una buona gamba per i ripiegamenti in difesa. Il terzino colombiano della Juventus fu uno degli uomini più pericolosi del match d’andata all’Allianz Stadium (conclusosi 2-1 in favore dei bianconeri), regalando ben due assist e segnando un gol, poi annullato. Un discorso simile vale per la fascia destra, dove Vojvoda dovrebbe lasciare il posto a Wilfred Singo. L’esterno ivoriano ha giocato solo uno spezzone finale nella gara contro la Sampdoria e lavora al Fila per ritrovare la miglior condizione fisica. Il titolare anti-Chiesa dovrebbe essere lui e si prospetta un duello ad altissime velocità.

di Mondo Toro

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: