Tutti pazzi per Moise Kean! Fra PSG e un possibile ritorno in Italia, l’ascesa del ragazzino scoperto dal Toro.

L’avventura dell’attaccante italiano in Francia sta procedendo oltre ogni aspettativa. Un rimpianto per i granata che lo cedettero nel 2012 ai cugini bianconeri.

Moise Kean ha l’Europa ai sui piedi. La grande stagione con la maglia del PSG, coronata da 12 gol in Ligue 1 e dalla conquista della semifinale di Champions League, sta attirando l’interesse di molti grandi club, intenzionati ad acquistare il millennial lanciato nel calcio professionistico dalla Juventus. Proprio i bianconeri sarebbero disposti a riportare in Italia Kean, dopo averlo ceduto all’Everton nell’estate del 2019 incassando ben 27,5 milioni di euro. Il centravanti gradirebbe la permanenza a Parigi, ma la trattativa potrebbe sbloccarsi sulla base di uno scambio di prestiti. Anche l’Inter resta vigile, ma la Juve sembra in vantaggio.

Foto LaPresse/Andrea Bressanutti 23/03/2019 Udine (Italia) Sport Calcio Italia vs. Finlandia – European Qualifiers – Stadio “Dacia Arena” Nella foto: kean festeggia dopo il gol 2-0 Photo LaPresse/Andrea Bressanutti March 23, 2019 Udine (Italy) Sport Soccer Italy vs Finland – European Qualifiers – “Dacia Arena” Stadium In the pic: kean celebrates after scoaring goal 2-0

Il provino nel 2009 e i tre anni al Toro: i granata avevano in casa l’attaccante del futuro.

Ad accorgersi per primo delle doti fuori dal comune del ragazzo fu nel 2009 il Torino di Urbano Cairo, che dopo un provino organizzato da Silvano Benedetti, lo prelevò dall’Asti. L’attaccante nativo di Vercelli rimase in granata per tre anni, ma gli screzi con l’ambiente e qualche suo atteggiamento sopra le righe portarono alla separazione. Nell’estate del 2012 la Juventus strappò al Toro il dodicenne, il cui trasferimento non fruttò ai granata neanche un euro, vista l’impossibilità di firmare un minore di 14 anni per più di una stagione. Il club di Cairo riuscì tuttavia a ottenere in cambio dai cugini bianconeri il cartellino di Vincenzo Millico. Quasi dieci anni dopo, Kean ha battuto il Bayern Monaco campione di tutto, mentre Millico è in prestito al Frosinone, dove a causa di numerosi infortuni non ha ancora mostrato il suo talento. Due destini opposti, che per ora condannano il Toro a rimpiangere uno dei più grandi prospetti del calcio italiano.

Un piccolissimo Moise Kean con i pulcini del Torino

di Mondo Toro

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: