Crea sito

Toro-Spezia: quando i pompieri ammutolirono gli Invincibili.

Quella che andrà in scena questo pomeriggio allo Stadio Grande Torino sarà la prima sfida in Serie A fra i liguri e i granata, obbligati a vincere per risalire una classifica che li vede attualmente al penultimo posto. Giampaolo si affida al duo Verdi-Belotti, mentre Italiano deve accontentarsi di Piccoli e Gyasi, vista l’indisponibilità di N’Zola. Ben settantasette anni fa però ebbe luogo una partita (come ricorda un articolo su La Gazzetta dello Sport di ieri) destinata a rimanere nella storia.

16 Luglio 1944: i Vigili del Fuoco battono Mazzola & Co.

Fra i cinque precedenti tra le due compagini, tutti molto lontani nel tempo, spicca quello del 16 luglio 1944, quando i Vigili del Fuoco di La Spezia sconfissero il Torino di Valentino Mazzola. In un paese stravolto dalla Seconda guerra mondiale, quando ancora le mine alleate piovevano dal cielo sulla nostra penisola, il Campionato di calcio dell’Alto Italia si risolveva in un triangolare all’Arena di Milano. A parteciparvi erano il Torino Fiat, il Venezia e il 42° corpo dei Vigili del Fuoco di La Spezia, che pur di evitare il fronte mise su in tutta fretta una squadra per partecipare al torneo.

Piola (accosciato, secondo da destra) nel Torino FIAT del 1944

I liguri, in divisa bianca agli ordini di mister Barbieri, sapevano di avere poche speranze contro una squadra di campioni del pallone, vittoriosa l’anno prima e nei successivi quattro.

E invece il Toro, reduce da una faticosa e lunga trasferta in Friuli, si dovette piegare alla doppietta del centravanti spezzino Sergio Angelini. A nulla servì il gol del temporaneo pareggio del leggendario Silvio Piola, che in quel campionato mise a segno 27 reti, prima di passare alla Juventus nel settembre 1945.

I pompieri vinsero così partita e torneo, ma non si cucirono lo scudetto sul petto perché quel triangolare non fu ritenuto un “campionato nazionale”. Un titolo onorifico per i campioni d’Italia del 1944 è stato riconosciuto alla società ligure solo recentemente, nel 2002. Ma l’impresa dei Vigili del Fuoco resterà scolpita per sempre nella storia del calcio italiano.

Fonte: La Gazzetta dello Sport (15/01/2021)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: