Crea sito

Toro, per salvarti deve sfatare il tabù casalingo contro il Parma.

I granata hanno vinto solo tre volte tra le mura amiche contro i ducali nel massimo campionato. L’ultima nel 2015, grazie a Darmian.

Siamo ormai vicini ai titoli di coda di uno dei campionati più deludenti degli ultimi anni per i colori granata. Il Torino ha come unico obiettivo la salvezza e per raggiungerla deve assolutamente battere il Parma nella sfida in programma lunedì sera al Grande Torino (calcio d’inizio alle 20:45). Ma agli uomini di Nicola servirà una prova di carattere ancor più difficile di quella messa in campo contro la Roma, visto che mancheranno Mandragora e Verdi, due centrocampisti titolarissimi dello scacchiere del mister di Vigone. E’ vero che dall’altra parte ci sarà un Parma già rassegnato alla retrocessione, ma dando uno sguardo ai precedenti in casa Toro i ducali sono sempre stati un’avversaria più che rognosa.

Zaza e Bruno Alves staccano di testa di fronte a Alex Berenguer.

I precedenti a Torino fra granata e ducali: solo tre vittorie in sedici match per i padroni di casa.

In sedici partite nel massimo campionato, i granata hanno centrato il successo solo tre volte, l’ultima, di misura, nel campionato 2014-15, grazie a una rete di Matteo Darmian. Nel passato più recente invece sono arrivate una sconfitta – nel 2018-19, (1-2 Gervinho e Inglese a segno per gli ospiti, Baselli accorciò per il Toro) – e un pari, nella partita che segnò la ripresa del campionato dopo lo stop per covid-19 (in rete Nkoulou e Kucka, con errore dal dischetto di Belotti). Ecco perché il Torino non può adagiarsi sugli allori pensando di affrontare la penultima della classe, ma anzi alzare al massimo il livello di attenzione per portare a casa tre punti vitali.

di Mondo Toro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: