Crea sito

Sassuolo, parla De Zerbi: “Il Toro è una squadra forte e fisica, ma anche a noi servono punti”

La conferenza stampa del tecnico dei neroverdi: “Noi non siamo in vacanza e abbiamo bisogno di vittorie”.

Archiviata la sconfitta contro l’Inter, per il Toro si apre una settimana decisiva per la permanenza in Serie A. Domani all’Olimpico si gioca il recupero della 24° giornata di Serie A contro il Sassuolo di Roberto De Zerbi, che in conferenza stampa ha presentato la partita: “Vincere a Torino è difficile: lo è stato in questi anni e lo sarà sempre. Il Torino è una squadra forte e fisica. Loro hanno avuto il problema del Covid-19 ma prima ci credevano, erano in forma, erano tosti e l’hanno dimostrato subito domenica con l’Inter. Quindi la partita sarà difficile e sicuramente noi andiamo per cercare di vincere perché anche a noi servono i punti: noi non siamo già in vacanza, anzi, abbiamo ancora tante partite e se infiliamo 2 o 3 o 4 vittorie di fila possiamo riproporci dove eravamo prima di Natale, quando eravamo tra le prime sette“.

Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo

De Zerbi: “Qualcosa cambierò: sceglierò la formazione migliore”.

Sulla formazione: “Qualcuno è uscito acciaccato dalla partita con il Verona e magari farà parte di gara. Chiriches non lo voglio far giocare, dall’inizio quanto meno. E qualcosa di diverso ci sarà ma giocherà la squadra che io reputo migliore per questa partita, tenendo conto delle condizioni fisiche e anche quello che la partita di Verona ci ha portato via a livello fisico. Il Verona è una delle squadre più fisiche e la stanchezza te la porti per qualche giorno. Senza ovviamente pensare a quello che sarà la partita di sabato a Milano“.

De Zerbi: “Il possesso palla alla lunga ti mette nelle condizioni di vincere la partita”.

Il tecnico del Sassuolo ha poi parlato del possesso palla, il fiore all’occhiello dei neroverdi, che con 30 minuti in media a partita sono secondi dietro solo alla Juventus in questa particolare classifica: “Noi cerchiamo di mettere anche della strategia all’interno della gara. Alcune volte non abbiamo vinto il possesso palla per volontà chiara, perché magari concedendolo agli avversari li limitavamo, perché magari con il pallone non erano così bravi come senza. Sono valutazioni che cerchiamo di fare prima delle partite a seconda di quello che pensiamo possa venire fuori dalla stessa partita. A volte va bene, a volte va male: non credo che il possesso palla, averlo o non averlo, abbia spostato le partite che abbiamo vintoSono sempre convinto che il possesso palla alla lunga paghi perché non determina ma ti mette in condizioni migliori per vincere la partita e quindi se dentro la strategia troviamo vantaggi continueremo a fare così“.

Roberto De Zerbi, sulla panchina del Sassuolo dal 2018

Fonte: Toro.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: