Crea sito

Samp-Ranieri, divorzio a giugno? Il tecnico ha deciso

L’allenatore romano ha già detto al presidente Ferrero che non rinnoverà il contratto con i blucerchiati. A giugno cambieranno panchina e ds.

Claudio Ranieri e la Sampdoria, un matrimonio destinato a concludersi alla fin di questa stagione. Il tecnico artefice del miracolo Leicester nel 2016 avrebbe infatti già preso la decisione di non rinnovare il contratto con i blucerchiati – che scade il prossimo 30 giugno – e ha informato di ciò il presidente Ferrero. Una notizia inaspettata, visti i più che soddisfacenti risultati ottenuti dal tecnico subentrato nel corso della stagione 2019-20 a Eusebio Di Francesco. La società di Corte Lambruschini è già a lavoro per trovare il suo successore e avrebbe bussato alla porta di due o tre tecnici attualmente liberi. Si prospetta così una vera e propria rivoluzione, che coinvolgerà oltre all’allenatore anche il d.s. Osti e il capo scouting Pecini, entrambi in scadenza a fine campionato.

Serie A 2020/21 | Torino-Sampdoria Manolo Gabbiadini-Nicola Murru

IL DISCORSO DI RANIERI – Per scacciare la crisi di primavera che colpisce ogni anno la Sampdoria (quando ormai la salvezza sembra a portata di mano), Ranieri ha pronunciato un breve discorso allo spogliatoio prima della gara contro il Milan (finita 1-1), riportato dalla Gazzetta dello Sport: “Dipende dalla nostra professionalità, dal bambino che c’è dentro di noi. Quando eravamo piccoli, avremmo pagato per essere l’allenatore o un giocatore della Sampdoria. Ebbene, noi che abbiamo la fortuna di trovarci davvero in questa condizione, ora molliamo? Ma che sportivi e che professionisti saremmo? E il bambino che è in noi non c’è più? Ecco perché dobbiamo ottenere il massimo da noi stessi“.

Claudio Ranieri, allenatore della Sampdoria

Fonte: Gazzetta dello Sport

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: