Crea sito

Rolando Bianchi su Lazio-Torino: “Era palese che non si potesse giocare. Assurdo non aver trovato subito una soluzione”

L’ex capitano granata a Sky Sport 24: “Incredibile come in un momento come questo non riusciamo a semplificare le cose”.

Lazio-Torino, una partita fantasma, chiaramente da rinviare viste le disposizioni dell’Asl di Torino, subito recepite dalla società granata. Eppure i biancocelesti all’Olimpico si sono presentati, sostando per ben 45 minuti sul prato verde, perché “così dice il regolamento e noi lo rispettiamo” come ha sottolineato il ds laziale Igli Tare.

Una situazione assurda, identica a quella già vista in Juventus-Napoli e per questo facilmente evitabile. Tanto più perché ben nota alla Lega serie A da circa una settimana, quando il Torino ha iniziato la quarantena obbligatoria. In collegamento con Sky Sport, l’ex capitano granata Rolando Bianchi ha commentato sbalordito il caso Lazio-Torino: “Per me è assurdo. Non riesco a capire come in questo momento non riusciamo a semplificare le cose. In una situazione del genere è palese che non si possa giocare e bisogna rinviare la partita“. Inoltre sarebbe già il secondo rinvio consecutivo per il Toro, che rischia così di veder falsato il suo campionato: “E’ importante trovare una data il prima possibile per evitare altre problematiche” – ha continuato Bianchi – “aspettare uno o due mesi metterebbe in ulteriore difficoltà il Torino, che si sta giocando la salvezza“.

Rolando Bianchi, capitano del Torino. 77 gol in maglia granata.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: