Crea sito

Quando la B fa più paura della Dea. Oggi serve una prova da Toro

I granata sono attesi dall’avversario che gli ha rifilato la peggior sconfitta casalinga della storia. Era il 25 gennaio 2020 e al Grande Torino gli uomini di Mazzarri capitombolarono davanti alle prodezze di Ilicic e compagni. Finì 0-7 e fu l’inizio della fine. Oggi però qualcosa deve scattare nelle menti dei giocatori.

La serie B non guarda in faccia a nessuno. Chi retrocede, di solito, lo fa con merito. Il Torino sta cercando la via per togliersi dalla melma in cui si trova da inizio campionato e per farlo dovrà giocare per vincere da qui all’ultima giornata. Oggi il compito è più che arduo, quasi proibitivo. Ma battere la Dea al Gewiss Stadium significherebbe prendersi una rivincita dopo la disfatta di un anno fa, rilanciarsi in campionato, dare un messaggio alle concorrenti.

Federico Bonazzoli of Torino FC celebrates with his teammates after scoring a goal during the Serie A football match between Torino FC and Virtus Entella.

La difesa: ecco Nkoulou. Per uscire indenni serve una prova quasi perfetta

Molto dipenderà dalla fortezza del reparto difensivo, che nelle ultime due partite è stato infilzato ben undici volte dagli uomini di Gasperini. Sarà la prova del nove per Nicolas Nkoulou, che dopo un faccia a faccia con Nicola dovrà dimostrare la sua professionalità in campo. Non parte titolare da quasi due mesi (nel match perso contro l’Udinese), ma il mister conta di rispolverare un giocatore dalle indubbie qualità, anche tecniche.

Foto LaPresse – Fabio Ferrari 20 Giugno 2020 Torino, Italia Sport Calcio ESCLUSIVA TORINO FC Torino Fc vs Parma – Campionato di calcio Serie A TIM 2019/2020 – Stadio Olimpico Grande Torino. Nella foto:Nicolas Nkoulou (Torino Fc); esulta dopo la rete 1-0 Photo LaPresse – Fabio Ferrari June 20, 2020 Turin, Italy sport soccer EXCLUSIVE TORINO FC Torino Fc vs Parma – Italian Football Championship League A TIM 2019/2020 – “Olimpico Grande Torino” stadium. In the pic:Nicolas Nkoulou (Torino Fc); celebrates after gol

L’ultimo precedente: quando i granata battevano 3-2 l’Atalanta e volavano in testa alla classifica.

Fa sorridere pensare che l’ultimo Atalanta-Torino, che si giocò l’1 settembre 2019 al Tardini di Parma, vide prevalere i granata, trascinati da Bonifazi Berenguer e Izzo – un altro al ritorno oggi in campo. Da allora molte cose sono cambiate, a cominciare dalla classifica, che oggi fa più paura dell’avversario. Oggi il Toro deve giocare per vincere, senza alcun senso di inferiorità. Perché tutte le partite, da oggi fino a maggio, saranno finali – come amava ripetere Marco Giampaolo. Il campionato è già a metà, la salvezza è tutta da conquistare e il Toro non può permettersi di viaggiare con il freno a mano tirato.

di Filippo Cappelli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: