Crea sito

Pecci sollecita Mandragora: “Ha qualità tecniche da leader. Si deve proporre di più”

L’ex stella granata ha parlato del nuovo acquisto del Torino in un’intervista a La Stampa: “Si tiri su le maniche. In una stagione così critica per la squadra, Rolando può consacrarsi”.

Ha qualità tecniche da leader, ma deve uscire dal guscio, proporsi sempre di più“. A parlare è Eraldo Pecci, indimenticato centrocampista del Toro scudettato del 1976, a cui il giornale La Stampa ha chiesto un’opinione su Mandragora. L’ex Udinese e Juve, arrivato al Torino nel mercato di gennaio, si è calato subito bene nella nuova realtà, prima regalando a Bremer l’assist del gol a Cagliari e poi andando in rete a Crotone. “Questa stagione, di sofferenza granata, può rappresentare la sua esplosione, e consacrazione. Non si deve far scoraggiare dalle difficoltà, tiri su le maniche: questi momenti sembrano brutti, ma possono trasformarsi in favole”.

Pecci ha poi concluso con un consiglio al giocatore napoletano: “Mandragora deve giocare semplice, aumentando di volta in volta la confidenza con il pallone e i compagni di squadra. Sono sicuro che tra poco si vedrà la sua vera mano anche nella costruzione del gioco”.

Eraldo Pecci, campione d’Italia con il Torino nella stagione 1975-76

Fonte: La Stampa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: