Numeri e curiosità di Torino Salernitana

Fonte: TorinoFc

Ecco numeri e curiosità riguardanti il match Torino-Salernitana, gara valida per la 23a giornata del campionato Serie A Tim, che si disputerà oggi alle ore 12.30 presso lo stadio Olimpico Grande Torino.

SCONTRI DIRETTI

Il Torino è rimasto imbattuto in ognuna delle precedenti sette sfide contro la Salernitana in Serie A (5V, 2N): in generale, solamente contro il Mantova (14) ha disputato più incontri tra le formazioni contro cui non ha mai perso nella competizione. Al contrario, tra le formazioni affrontate almeno tre volte in Serie A, la squadra piemontese è quella contro cui i campani hanno registrato la percentuale di sconfitte più alta nel massimo torneo (71%).

Il Torino è sempre andato a segno contro la Salernitana in Serie A, facendo registrare la propria media realizzativa più alta (esattamente tre gol a partita, 21 in totale) contro una singola avversaria nel torneo.

La Salernitana ha subito contro il Torino una delle sue due sconfitte più pesanti in Serie A: 7-1 nel primo confronto tra queste squadre in categoria, il 16 novembre 1947 – l’unico altro ko con almeno sei gol di margine è stato l’8-2 vs Atalanta dello scorso anno (15/01/23).

Il Torino ha già battuto Salernitana e Napoli in questo campionato (entrambe per 3-0) e potrebbe registrare almeno tre vittorie nella stessa stagione di Serie A contro formazioni campane per la prima volta dal 1984/85, in quel caso contro Napoli (1V, 1P) e Avellino (2V).

PRECEDENTI IN CASA DEL TORINO

Il Torino ha realizzato 12 reti nei tre incontri casalinghi contro la Salernitana in Serie A (una media di quattro a partita): in generale, davanti ai propri tifosi, solamente contro il Casale (18 reti in quattro gare, 4.5 gol a incontro) ha segnato più gol in media a match che contro la formazione campana nel massimo campionato.

Il Torino ha pareggiato l’unica partita casalinga contro la Salernitana giocata nel girone di ritorno in Serie A (1-1 nell’incontro interno più recente, lo scorso 16 aprile). Nei precedenti due, entrambi disputati nella prima metà di stagione, erano invece arrivate due vittorie.

La Salernitana ha subito ben 12 gol in tre precedenti sul campo del Torino in Serie A, media di quattro reti per match, che è la peggiore per i campani nelle partite giocate in trasferta contro una singola avversaria nel torneo.

ANTICIPO DELLE 12.30

Torino e Salernitana si sono già sfidate nell’anticipo domenicale delle 12.30 in Serie A: 1-1 all’Arechi l’8 gennaio 2023 con i gol di Antonio Sanabria e Tonny Vilhena. Quella del centrocampista olandese è anche l’ultima rete subita in queste sfide dalla formazione piemontese, che da allora ha infilato una serie di tre clean sheet consecutivi all’ora di pranzo.

Il Torino è rimasto imbattuto in 13 delle ultime 14 partite giocate di domenica alle 12.30 in Serie A (6V, 7N), trovando un pari nell’unica andata in scena in questa stagione (0-0 contro il Frosinone, lo scorso 10 dicembre). Dall’altra parte, dopo aver vinto la prima di queste sfide, la Salernitana ha invece trovato un solo punto nelle successive tre (1N, 2P – unico pareggio proprio contro il Torino, nel gennaio del 2023).

STATO DI FORMA

Il Torino ha battuto il Cagliari nell’ultimo turno e potrebbe infilare due successi consecutivi in Serie A per la terza volta in stagione (la prima di queste si è concretizzata proprio nel match di andata, contro Genoa e Salernitana, mentre la seconda tra la 10a e l’11a giornata).

Il Torino ha raccolto più di 30 punti nelle prime 21 partite di un campionato di Serie A per la terza volta nell’era dei punti a vittoria (31, come nel 2021/22, meno solo dei 32 del 2013/14). In caso di successo in questa sfida, la squadra granata stabilirebbe il suo record di punti in questa fase di un torneo di massima serie dal 1994/95 (quello attuale è di 33 dopo 22 gare nella Serie A 2013/14).

Il Torino è rimasto imbattuto nelle ultime cinque gare interne di Serie A (4V, 1N), mantenendo la porta inviolata in tre di queste, inclusa la più recente (3-0 vs Napoli): in generale, la squadra granata potrebbe mettere in fila sei incontri casalinghi senza perdere per la prima volta dal periodo tra ottobre 2021 e gennaio 2022 in campionato (otto, di cui sei vittorie e due pareggi, sempre con Ivan Juric in panchina).

STATISTICHE GENERALI

Il prossimo sarà il gol numero 3500 per il Torino in Serie A – questo, però, includendo nel conteggio anche i risultati ottenuti a tavolino.

Oltre ad avere incassato solo quattro reti nei primi tempi in questa Serie A (più solo dell’Inter con tre), il Torino è anche la squadra che ha mantenuto più volte la porta inviolata nelle prime frazioni di gioco (in 19 gare su 21). Al contrario, la Salernitana ha subito 19 reti nella prima parte di gara (meno solo del Frosinone con 20) ed è la formazione che è riuscita a terminare la prima frazione senza incassare reti in meno occasioni nel torneo in corso (sette).

Più nel dettaglio, da un lato il Torino è la squadra che subisce il primo gol dell’incontro più tardi (in media al 58’) nel campionato in corso, mentre solo Empoli e Monza (31’) lo incassano prima rispetto alla Salernitana (32’).

FOCUS GIOCATORI

Antonio Sanabria, il quale potrebbe disputare la sua 100a partita con la maglia del Torino in tutte le competizioni, è andato a segno in ciascuno dei tre match disputati contro la Salernitana in Serie A (tre gol) e contro nessuna squadra è mai riuscito a trovare la rete per quattro sfide di fila nei maggiori cinque campionati europei (serie di tre anche contro la Real Sociedad).

Duván Zapata ha preso parte a sei reti su azione (quattro gol e due assist, inclusa una marcatura vs Cagliari nell’ultimo turno di campionato) dall’inizio dello scorso dicembre in Serie A: nel periodo solo Dusan Vlahovic (sette) ha fatto meglio nel torneo.

Dopo essere andato in gol nella prima sfida contro la Salernitana in Serie A (decisivo nello 0-1 dell’Atalanta all’Arechi a settembre 2021), Duván Zapata è però rimasto a secco nei successivi quattro match che lo hanno visto affrontare i campani nel torneo.

Solamente Milan Djuric (102) ha effettuato più spizzate di Duván Zapata (44, al pari di Olivier Giroud) nel corso di questo campionato.

Nelle ultime due stagioni, Nikola Vlasic è il giocatore del Torino che ha servito più assist in Serie A: otto, almeno tre in più rispetto ad ogni suo compagno. Il classe ’95 ha partecipato a quattro reti nel torneo in corso (due gol e due assist), sempre in gare casalinghe.

Raoul Bellanova, assist contro il Cagliari nell’ultimo turno, sta facendo registrare la sua miglior stagione in Serie A per numero di passaggi vincenti (tre); inoltre, il classe 2000 potrebbe prendere parte ad almeno quattro reti in un singolo massimo campionato per la prima volta in carriera.

Il Torino non ha vinto nessuna delle tre partite giocate in questo campionato senza Alessandro Buongiorno, squalificato per questo match (1N, 2P) – al contrario, nelle restanti 18 i granata hanno tenuto una percentuale di vittorie del 44%, raccogliendo 1.7 punti a partita.

La prossima sarà la 100ª presenza di Koffi Djidji con il Torino in Serie A. Il difensore ha collezionato appena 224 minuti nel torneo in corso, ben 1219 in meno rispetto allo scorso campionato dopo lo stesso numero di partite giocate dalla sua squadra (1443).

Vanja Milinkovic-Savic (10 clean sheet in questo campionato) può eguagliare il suo record personale di 11 partite chiuse con la porta inviolata in un singolo torneo di Serie A – quest’ultimo fatto registrare nel corso della passata stagione.

Matteo Lovato, arrivato al Torino in questa sessione di mercato, conta 13 presenze in questo campionato proprio con la Salernitana. Il classe 2000 è già stato allenato da Ivan Juric in Serie A, con il quale ha sia esordito nel torneo (tra le file del Verona, il 18 luglio 2020), sia collezionato il maggior numero di presenze sotto una singola guida tecnica (25).

ALLENATORI

Ivan Juric è imbattuto da allenatore in Serie A sia contro la Salernitana (3V, 2N) che contro Filippo Inzaghi, sconfitto in entrambi i precedenti in panchina tra i due nel torneo (doppia vittoria dell’Hellas Verona guidato dal tecnico croato contro il Benevento, nel 2020/21).

Filippo Inzaghi potrebbe essere solo il secondo allenatore contro cui Ivan Juric riesce a vincere le prime tre sfide in Serie A, dopo Roberto D’Aversa (ad oggi sei vittorie in altrettanti match per l’attuale tecnico del Torino contro quest’ultimo).

Filippo Inzaghi non ha mai perso da allenatore nelle sfide al Torino in Serie A, uno score di 1V (3-0 nel 2015 ai tempi del Milan) e 4N; i granata sono sia la squadra contro la quale il tecnico della Salernitana conta più segni ‘X’ nel torneo (quattro), sia quella affrontata più volte (cinque, come il Parma) senza subire sconfitte.

ARBITRO

Sarà Daniele Chiffi, della sezione AIA di Padova, il direttore di gara di Torino vs Salernitana.

Assistenti saranno i signori Bresmes e Scarpa, quarto ufficiale il sig. Dionisi. V.A.R. sarà il sig. Marini, A.V.A.R. il sig. Valeri.

Questo sarà il 94a match diretto da Daniele Chiffi in Serie A, sesto in questo campionato dopo aver già arbitrato sia Torino (vittoria 1-0 contro il Genoa alla 3a giornata) che Salernitana (2-2 contro il Cagliari alla 9a giornata).

Il Torino ha perso la metà delle gare arbitrate da Daniele Chiffi in Serie A: quattro su otto, con due vittorie e altrettanti pareggi a completare il quadro. Bilancio in perfetto equilibrio invece per la Salernitana nei tre precedenti con il fischietto padovano nel torneo: 1V, 1N, 1P.

TORINO-SALERNITANA, DOVE VEDERLA IN TV

La partita verrà trasmessa in diretta su SKY e DAZN.

Nel prepartita sarà invece possibile conoscere tutti gli ultimi aggiornamenti dal campo collegandosi a TORINO CHANNEL (tv.torinofc.it) a partire da un’ora prima del match.

TORINO-SALERNITANA, COME VEDERLA DAL VIVO

I biglietti sono disponibili online, senza commissioni, all’indirizzo torinofc.it/biglietti

23a GIORNATA SERIE A 2023/2024

Venerdì 2 febbraio

Ore 20.45: Lecce-Fiorentina 3-2

Sabato 3 febbraio

Ore 15.00: Empoli-Genoa 0-0

Ore 15.00: Udinese-Monza 0-0

Ore 18.00: Frosinone-Milan 2-3

Ore 20.45: Bologna-Sassuolo 4-2

Domenica 4 febbraio

Ore 12.30: Torino-Salernitana

Ore 15.00: Napoli-Hellas Verona

Ore 18.00: Atalanta-Lazio

Ore 20.45: Inter-Juventus

Lunedì 5 febbraio

Ore 20.45: Roma-Cagliari

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *