Crea sito

La Stampa: “Viaggio nella crisi dell’ex intoccabile Belotti”

Il titolo/ Tempi duri per il capitano del Toro, sostituito in tre delle ultime cinque partite. Ma i granata non possono farne a meno.

Da quando è tornato a disposizione dopo l’isolamento per covid, Andrea Belotti sembra aver perso la lucidità sotto porta che in questi anni ha fatto la fortuna del suo Torino. Le 104 reti in 122 partite complessive in maglia granata lo proiettano nell’olimpo dei cannonieri del club, a pochi passi dal leggendario Ciccio Graziani, ma è sotto gli occhi di tutti ormai il calo fisico del bomber bergamasco nelle ultime uscite, testimoniato anche dalle tre sostituzioni contro Juventus, Bologna e Napoli, tutte a venti minuti dal triplice fischio.

La Stampa oggi titola: “Toro, al 70′ esce il Gallo: viaggio nella crisi dell’ex intoccabile Belotti“. Il n°9 continua a sbattersi e lavorare generosamente per la squadra, ma la pericolosità offensiva da qualche mese sembra essersi decisamente affievolita. Solo un gol su azione nel 2021, contro la Fiorentina, poi tanti assist (l’ultimo contro la Roma, per il 3-1 di Rincon) e qualche errore di troppo – come a Bologna, quando la sua conclusione ravvicinata è stata murata da Skorupski. Eppure Nicola non può certo fare a meno del suo capitano e continuerà a puntarci fino all’ultima partita di campionato. Contro il Parma, lunedì prossimo, i tifosi sperano che ad annunciare l’alba della salvezza sia proprio il canto del Gallo.

Andrea Belotti, capitano del Torino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: