Crea sito

La Stampa: “Toro in punizione da 4 anni: ultimo gol da fermo 146 gare fa”

Il titolo/I granata non sfruttano mai i calci piazzati. E sembrano lontanissimi i tempi di Ljajic.

L’ultima realizzazione su punizione di un giocatore granata risale al 21 maggio 2017, quando Adem Ljajic purgò Perin con la deviazione decisiva della barriera in un Genoa 2-1 Torino. Da allora il rapporto fra il Toro e i calci da fermo ha vissuto una crisi profonda che neanche lo specialista Simone Verdi è riuscito a risolvere. Sull’edizione odierna de La Stampa si legge: “Toro in punizione da 4 anni: ultimo gol da fermo 146 gare fa“. Un’eternità se si considera la qualità dei giocatori granata che in questo lasso di tempo si sono presentati sul punto di battuta: Iago FalqueBerenguerBaselliLukicAnsaldiBelotti.

Daniele Baselli calcia una punizione nel match europeo contro il Debrecen

Gli unici che si sono avvicinati a spezzare l’incantesimo sono stati in questa stagione il terzino sinistro Ricardo Rodriguez, che ha colpito due traverse e Simone Verdi, a segno contro il Bologna da posizione molto defilata solo grazie alla clamorosa papera del portiere Da Costa. Un fondamentale, quello dei calci piazzati, che il Toro dovrebbe iniziare a sfruttare vista la posizione in classifica più che pericolosa. E sembrano lontanissimi i tempi in cui Ljajic disegnava un arcobaleno imparabile per Neto nel derby allo Juventus Stadium, facendo esplodere la gioia dei tifosi granata nel settore degli ospiti.

Adem Ljajic, ex numero 10 del Torino

Fonte: La Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: