Crea sito

La Gazzetta: “Nuova idea Toro”. Nicola pensa al tridente offensivo

Sul quotidiano in edicola l’ipotesi di passare al 3-4-3 con Verdi esterno di destra. Salgono le quotazioni di Buongiorno in difesa.

Settimana cruciale per il Toro di Davide Nicola, sempre più vicino al derby della verità contro la Juventus. Con l’infortunio di Singo e la sua conseguente assenza per sabato, il mister spera almeno di poter convocare Nicolas Nkoulou, appena guarito dal covid dopo 31 giorni di malattia. Sulla Gazzetta dello Sport di oggi si legge “Nuova idea Toro. Singo k.o., addio derby. Nicola pensa al 3-4-3: Simone attaccante a destra“. Un nuovo modulo che riporterebbe Verdi ad agire nella posizione dove brillò al Bologna e che lo portò a segnare ben 10 reti. In questi giorni al Filadelfia, Nicola sta provando sia il 3-5-2, modulo sempre utilizzato dal momento del suo arrivo al Toro, sia il 3-4-3, a cui spesso i granata sono passati durante i secondi tempi, quando c’era da recuperare un iniziale svantaggio. Una soluzione quindi assolutamente concreta, che il tecnico di Vigone potrebbe scegliere già dal 1′ contro i cugini bianconeri. Gli interpreti per farlo ci sono: “Verdi torna alle origini. Spunta un’altra via” si legge sul giornale milanese.

Simone Verdi, attaccante del Torino dal 2019

LE IDEE DI FORMAZIONE – Con Singo k.o., il suo sostituto sulla destra potrebbe essere Cristian Ansaldi, che lascerebbe così la fascia sinistra a Nicola Murru. In difesa rischia il posto Lyanco, non per il rientro di Nkoulou (solo ieri tornato ad allenarsi), quanto per la forte candidatura di Alessandro Buongiorno. Il classe ’99 potrebbe essere premiato dal mister nella partita più sentita dell’anno, perché “in Alessandro posso sempre contare“. A centrocampo dovrebbero spuntarla Rincon e Mandragora, con Lukic e Baselli pronti a subentrare dalla panchina. In attacco Belotti e Sanabria, per completare il tridente assieme a Simone Verdi.

Fonte: Gazzetta dello Sport

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: