La FIGC vieta ufficialmente le multiproprietà: due i club di Serie A a doversi adeguare

Il Consiglio Federale della Figc ha approvato il divieto da parte di qualsiasi società ad aver due club nei vari campionati professionistici. Una svolta importante visto soprattutto il caso più spinoso verificatosi negli ultimi anni: la Salernitana. Il clamore creatosi dopo la promozione dei granata in Serie A ha preoccupato la Figc che ha deciso così di scrivere la parola fine sulla questione multiproprietà. Nel caso specifico dei campani, il club granata, oggi gestito da un trust, dovrà essere acquistato da una nuova proprietà entro il 31 dicembre 2021, pena l’esclusione dal campionato di Serie A.

Ecco perché la Figc ha chiuso definitivamente la questione negando ad un unico proprietario di avere più di una società nel calcio professionistico. Per quanto riguarda i casi esistenti ancora esistenti in Italia dopo il caso Lazio-Salernitana (Lotito unico proprietario), attraverso una disciplina transitoria, si è dato tempo per la dismissione entro l’inizio della stagione 2024/25. In questo momento infatti dovranno essere risolte le situazioni legate a Bari (di proprietà della Filmauro della famiglia De Laurentiis e quindi del Napoli) e Mantova (il presidente del Verona, Maurizio Setti, è socio di maggioranza del club.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: