Juric: “Sono soddisfatto, ora con la Juve voglio una battaglia”

Dopo il pareggio col Venezia, Ivan Juric è soddisfatto e si assume parte delle colpe del risultato. “Non capiamo ancora bene le situazioni quando l’avversario fa dei cambiamenti. Ma ci arriveremo – ha spiegato -. Il rigore è solo la conseguenza di uno sbandamento”.” Ma ci sta girando anche male – ha aggiunto -. L’occasione di Mandragora avrebbe potuto fare la differenza”. “Il pareggio comunque è giusto. Abbiamo sbloccato la gara e potevamo chiudere la gara in maniera diversa da un punto di vista tattico – ha continuato Juric -. Forse potevo fare qualcosa io per aiutare la squadra. E’ stata comunque una gara tosta”. “La squadra percepisce amore e passione e i tifosi sono contenti delle prestazioni – ha aggiunto -. Sarebbe bellissimo arrivare così a fine anno, dando continuità alle prestazioni”. “La strada è questa – ha spiegato ancora -. Dobbiamo giocare con questo spirito e questa voglia. Abbiamo dei giocatori fuori che potranno fare la differenza. Ho trovato un grande gruppo che vuol cambiare la storia degli ultimi anni”. Poi qualche battuta su Brekalo: “Sta facendo bene ed è molto intelligente. Potrebbe fare ancora meglio e può crescere. Mi aspetto molto da lui come da Pjaca, Praet, Belotti. Abbiamo tanti giocatori che possono fare bene in questa stagione”. Infine qualche considerazione sul derby con la Juve: “La Juve ha talenti incredibili ed è una squadra forte. Ora si sono sistemati un po’ e hanno iniziato a vincere. Sarà una gara difficile, ma il derby è il derby. Noi cercheremo di vincere, non ci accontenteremo. Anche se ci mancano tanti giocatori, daremo battaglia. Non penso che rientreranno dei giocatori infortunati per il derby”.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: