Crea sito

Ansaldi: niente rinnovo automatico. Il giallo della clausola relativa al minutaggio.

L’esterno di Rosario ha raggiunto le 25 presenze in campionato utili a prolungare di un anno con il Toro, ma in dieci di queste ha giocato meno di 45′.

Cristian Ansaldi è tornato a fare la differenza come non gli accadeva da almeno due annate a causa di una forma fisica a dir poco fragile e dei numerosi infortuni subiti. Dopo l’esonero di Marco Giampaolo, mister Nicola ha rispolverato il magico piede sinistro dell’argentino di Rosario, schierandolo quasi sempre titolare da fine gennaio in poi. In tutto sono venticinque le presenze in stagione del numero 15 granata, che avrebbe dunque raggiunto la soglia per il prolungamento di un anno del suo contratto con il Toro.

Cristian Ansaldi, esterno argentino del Torino

L’ostacolo però è rappresentato dalla particolare e minuziosa clausola relativa al minutaggio dell’argentino, che in dieci delle venticinque apparizioni è rimasto in campo per meno di 45′, livello minimo previsto dagli accordi con Cairo. Ecco perché non potrà scattare nessun rinnovo automatico, come spiega anche Tuttosport sulle colonne odierne relative al club granata e servirà sedersi a un tavolo per trovare una nuova intesa. Altrimenti Ansaldi andrà via a parametro zero.

Fonte: Tuttosport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: