Le pagelle di Toro Atalanta 1-2

Milinkovic-Savic 6-: non può nulla sul gol capolavoro di Muriel. Prova tanti rilanci lunghi che spesso si rivelano precisi e utili per alzare il baricentro. Poco può sul gol finale di Piccoli.

Djidji 5,5: bene in fase di copertura, sbaglia un passaggio potenzialmente pericoloso a metà primo tempo, ma la squadra rimedia all’errore. Al 61′ tenta un bel tiro da fuori area e impegna Musso. Purtroppo è lui a tenere in gioco Piccoli nel gol vittoria dell’Atalanta, macchia pesante (ma sono molti altri i “colpevoli”) su una gara disputata bene. 

Bremer 6,5: molto bene come sempre, sfiora il gol colpendo di testa sugli sviluppi di un corner ma è sfortunato perché sulla riga un difensore atalantino gli nega la gioia del gol. Nel secondo tempo viene disorientato malamente da Lammers e il brasiliano lo abbatte, spendendo il cartellino giallo. Esce immediatamente dopo per un colpo al ginocchio (Izzo 5: entra bene non facendo rimpiangere il brasiliano fino al 93′ quando una sua marcatura insufficiente propizia il gol di Piccoli). 

Rodriguez 5: ha la colpa di avere marcato inadeguatamente il rapido Muriel in occasione del gol avversario. Si riprende e tiene bene botta fino a quando nel finale non combina il pasticcio difensivo insieme ai suoi colleghi di reparto. 

Singo 6+: molto pericoloso nelle sgroppate, semina a più riprese Demiral. Da migliorare invece la precisione dei cross. Siamo però sulla strada giusta. 

Mandragora 6,5: partita attenta del capitano granata, nel finale del primo tempo tenta la conclusione di controbalzo che sibila di poco alla destra del palo coperto da Musso. Tiene bene le redini del centrocampo mostrando doti da vero leader. 

Lukic 6-: non è nel suo ruolo naturale, qualche buon passaggio e un tiro troppo pretenzioso da fuori area, lascia il posto a Rincon. (Rincon 5: entra male, ammonito sei minuti dopo il suo ingresso. Fa a sportellate, ma l’ammonizione rimediata subito condiziona la sua prestazione). 

Aina 6+: il Toro nel primo tempo non gioca tanto sulla fascia sinistra ma riesce a mettere in difficoltà la difesa avversaria quando ne ha l’occasione. Sfiora il gol con un bel tiro parato ottimamente da Musso. 

Linetty 6,5: protagonista a sorpresa del primo tempo, ottimi inserimenti e una buona occasione da gol. “Para” la punizione di Sanabria nella seconda metà e spende tutte le energie in corpo per aiutare la squadra. Non è il suo ruolo, ma c’è tantissimo impegno e gli va riconosciuto. 

Pjaca 6+: fa vedere la sua qualità con continui dribbling che preoccupano gli avversari non poco, con questo spirito può tornare a fare bene (Verdi 6+: prova un tiro a giro che non esce per qualche centimetro, mannaggia!). 

Sanabria 6: bene nei movimenti, poca freddezza sotto porta. Ha una buona occasione nel primo tempo ma tira debolmente a tu per tu con Musso, si ripete di testa con la stessa sorte e nel secondo tempo prova un’acrobazia che però non porta grattacapi al portiere avversario (Belotti 7: gol importantissimo, tira da fuori area con tre uomini addosso, Mahele devia e la palla si insacca alle spalle di Musso. Sul rilancio perfetto di Vanja salta Musso che lo atterra, giallo per il portiere argentino. Non è al 100% ma grande apporto e sacrificio). 

Paro 6,5: il Toro nonostante la sconfitta domina l’avversario e perde il match per una grave disattenzione difensiva ad un minuto dal triplice fischio. Con le pedine giuste (trequartista e difensore centrale) potremmo anche dire la nostra, i segnali dati dai ragazzi in campo sono confortanti!

Stefano, Universo Toro

RispondiInoltra