Le Pagelle del derby


MILINKOVIC SAVIC 6.5: salva un possibile gol parando il colpo di testa di Alex Sandro, non può nulla sul gol di Locatelli.

ZIMA 6.5: tolto il fatto che come noto soffre gli avversari rapidi, si disimpegna bene in diverse situazioni. Bada a sodo e sostanza.

BREMER 6-: non gioca male, ma è meno brillante del solito, purtroppo è in ritardo sul tiro di Locatelli che vale il vantaggio bianconero.

RODRIGUEZ 6-: non demerita, ma provando a dribblare in attacco, genera la ripartenza juventina dove Cuadrado chiede il rigore.

SINGO 6.5: molto bravo, nonostante alcuni lo criticheranno per non aver inciso davanti, a livello difensivo è prezioso in più situazioni.

MANDRAGORA 5.5: spesso impreciso in passaggi basilari, non offre il filtro in mezzo al campo che ci si aspetta da lui.

POGEBA 6.5: gioca a calcio e mette sempre il fisico, capisce subito chi si trova di fronte tenendo le mani dietro la schiena come must.

AINA 5: stavolta male, non crea grattacapi e in fase difensiva viene spesso lasciato sul posto dal dirimpettaio di turno (Cuadrado).

LUKIC 6: nel primo tempo impensierisce notevolmente Allegri, cala nella ripresa ma il cambio resta comunque immeritato.

BREKALO 6.5: è ormai il faro offensivo granata, mette sempre in apprensione con dribbling, fraseggi e passaggi filtranti.

SANABRIA 5,5: indubbiamente stanco, è spesso l’uomo in meno granata, nel secondo tempo tocca 3 palloni in maniera ottimista.

LINETTY 6: messo dentro per picchiare, non sfigura e prova una giocata in area di rigore.

ANSALDI 6: non brillantissimo, ma pur sempre più utile ed essenziale di Anima.

BASELLI 5: schierato centravanti da Juric, a parte il giallo a Chiellini, non crea pericoli e non tiene minimamente alta la squadra.

RINCON s.v.: nemmeno 10 minuti e senza colpe particolari, purtroppo rileva Brekalo.

JURIC 5.5: la prepara bene e nel primo tempo meriterebbe il vantaggio, scialaqua tutto abbassando troppo il baricentro della squadra, e inserendo centrocampisti al posto dei suoi interpreti offensivi. Il pareggio era buono, ma così la Juve ha preso campo.

Universo Toro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.