Juric presenta il match: “Giochiamo contro una big, sono curioso della mia squadra”

Le parole del tecnico granata nella conferenza stampa di presentazione del match contro l’Atalanta: “Al momento siamo un cantiere, non conosciamo i nostri punti forti o deboli. Belotti? Tornerà in salute dopo la sosta”.

Ivan Juric ha risposto oggi pomeriggio alle domande dei giornalisti nella sala stampa dell’Olimpico Grande Torino. Domani sera la sua squadra debutterà in campionato contro l’Atalanta di Gian Piero Gasperini. Ecco le parole del croato sull’avversario: “L’Atalanta è ormai diventata grande. Sa esattamente quello che vuole. Ci sono giocatori che si conoscono bene, che giocano da anni assieme. Vuol dire che la società riconosce un giocatore bravo da uno meno bravo. Hanno un gioco consolidato e lo stesso allenatore. Ormai è una grande squadra”. 

In questo momento siamo un cantiere aperto” – ha detto Juric – “non sappiamo neppure punti deboli e forti. Vedo grande determinazione e dedizione nel voler cambiare l’andazzo degli ultimi anni. Vedo anche alti e bassi. C’è però voglia di imparare e di fare un calcio più propositivo. Non ho in questo momento le certezze che potrò avere tra un po’ di tempo”. 

Su Belotti, Juric ha sottolineato: “Starà bene dopo la sosta, se continuerà ad allenarsi con la voglia che ha dimostrato da quando si è aggregato al gruppo. Adesso è in un momento dove sta lavorando tanto. Ha saltato tre giorni per un problema alla caviglia. Vedremo il vero Belotti dopo. Può giocare con Sanabria, ma io preferisco un attaccante. Ogni tanto si può passare a due. Tutti e tre gli attaccanti in organico sono tre prime punte, non è il massimo della vita”.